Taglio Cuneo Fiscale, ecco chi ci guadagna e quanto avrà in più in busta paga

Per il Ministro dell’Economia Gualteri “un primo passo che va nella giusta direzione verso una riforma complessiva in particolare dell’Irpef”

Gli effetti del taglio al Cuneo Fiscale

Dal prossimo luglio, 16 milioni di lavoratori italiani dipendenti, con redditi tra gli 8 e i 40 mila euro avranno una busta paga “più pesante.

Miglioramenti che vanno dai 1200 euro ai 192 euro l’anno, al netto tra i 100 e i 16 euro in più. Si amplia la platea rispetto al bonus Renzi, con oltre 4,3 milioni di lavoratori.

I diversi scaglioni

Per i lavoratori dipendenti che guadagnano fino a 28mila annui, l’aumento sarà di circa 100 euro al mese, per chi guadagna 39 mila, invece, l’aumento sarà di 16 euro in più al mese.

Gli aumenti mensili

Chi percepiva gli 80 euro (del 2014) arriverà a quota 100

I redditi tra 24.600 e 26.600 euro passeranno a 100 euro puliti al mese. Cosi fino a 28 mila euro di reddito.

Da questa soglia in poi,  il bonus sarà sostituito da detrazione e andrà progressivamente a calare (es: I lavoratori con redditi di 34 mila euro percepirebbero 83 euro mese, quelli con 35 mila euro di reddito 80 euro e così via in base al reddito).