Cybersecurity: aumentano attacchi al mobile banking, +50% in 2018  

Aumentati gli attacchi informatici al mobile banking che hanno registrato un incremento superiore al 50% rispetto al 2017. “Il malware bancario si è evoluto fino a diventare una minaccia mobile molto comune” sottolineano gli esperti di Check Point Software Technologies che, dopo Milano, martedì prossimo saranno a Roma per la seconda tappa italiana della Cpx che si svolgerà all’Auditorium della Tecnica.  

Per la Check Point Experience arrivano nella Capitale decine di esperti del settore ed i partner di Check Point Software Technologies, la società israeliana specializzata in sicurezza informatica. 

Ma il quadro sugli attacchi informatici al mobile banking non è l’unica criticità sul fronte della sicurezza informatica. Stando ai dati dell’azienda israeliana che l’Adnkronos è in grado di anticipare, negli ultimi 6 mesi, in Italia un’organizzazione è stata attaccata in media 702 volte alla settimana rispetto ai 606 attacchi che hanno colpito settimanalmente un’organizzazione in tutto il mondo.  

Nello stesso periodo, inoltre, la principale fonte degli attacchi accaduti in Italia sono gli Usa, seguiti da hacker che hanno agito in Italia stessa (9%). “Ciò significa, che il 9% degli attacchi accaduti in Italia proviene dall’Italia” sottolineano i ricercatori.  

In un’era in cui gli attacchi informatici allargano il loro perimetro sempre di più, “Cpx -commenta Marco Urciuoli, Country Manager Italia di Check Point- rappresenta un momento di incontro e scambio importante, che consente all’azienda di condividere la propria visione sulla prossima generazione della sicurezza informatica, che noi chiamiamo Gen VI, e alle aziende partecipanti di comprendere il valore della prevenzione e l’importanza di adottare una sicurezza informatica di ultima generazione”.  

“Che si tratti di cloud, mobile o e-mail, nessun ambiente è immune agli attacchi informatici e, per questo, gli esperti di sicurezza sono tenuti a rimanere costantemente aggiornati sulle ultime minacce informatiche e sui metodi di attacco utilizzati al fine di fornire alle loro organizzazioni il miglior livello di protezione” aggiunge Urciuoli. Alla tappa romana sono previsti, tra gli altri, gli interventi di manager di Check Point quali Peter Sandkuijl, Head of Security Solutions Engineering Emea, di Sharon Schusheim, Vice President Information Systems, e di Zohar Alon, Head of Cloud Product Line.