Deficit al 2,2% nel 2020  

Il rapporto deficit pil nel 2020 sarà pari al 2,2% (stesso numero previsto per quest’anno). Mentre nel 2021 dovrebbe scendere all’1,8 e nel 2022 all’1,4%. I dati sono contenuti nella bozza della nota di aggiornamento al Def. Il prodotto interno lordo nel 2020 crescerà dello 0,6% e nel 2021 dell’1%. Mentre per quest’anno si fermerà allo 0,1%.  

“Il consolidamento di bilancio del prossimo triennio avrà come obiettivo prioritario evitare l’inasprimento della pressione fiscale prevista dalla legislazione vigente”. Così il ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri, nella bozza della Nadef. “In questo primo esercizio – aggiunge – oltre ad evitare l’aggravio di 23 miliardi di Iva sui consumi e da ultimo sulla crescita e l’occupazione, l’esecutivo intende iniziare ad alleggerire il carico fiscale sul lavoro, rifinanziare gli investimenti pubblici e facilitare l’accesso delle famiglie all’istruzione prescolare”.