Deliveroo compie tre anni in attesa dell’espansione al Sud

La piattaforma del food delivery è attiva in Italia dal novembre del 2015. Finora ha vissuto una crescita continua e costante

deliveroo

Deliveroo spegne tre candeline. Niente torta sotto, la cera forse scivolerà su una… pizza. Del resto, in tre anni sono state ordinate tante tonde da coprire la distanza Milano-Bologna, la bellezza di 210 chilometri. Una distesa infinita di pizze (scelta numero uno, al secondo posto l’hamburger), formata principalmente da Margherita, Diavola e Marinara, la top 3 dei gusti preferiti dagli utenti. La piattaforma del food delivery è attiva in Italia dal novembre del 2015. Finora ha vissuto una crescita continua e costante. Gli ultimi 365 giorni sono sinonimo di boom: i dipendenti di Deliveroo Italia sono più che raddoppiati al ritmo di un’assunzione alla settimana (a lavorarci sono in 100 a pochi giorni) le città raggiunte dal servizio sono triplicate, passando dalle 10 alle 30 di oggi (ultima Treviso), i ristoranti partner sono passati da 2 mila a 4 mila e i rider che collaborano con la piattaforma crescono da 1.300 a 5 mila (+284 per cento). Di più. La rapida crescita del personale impiegato in Italia è stata accompagnata dall’apertura di un nuovo ufficio a Milano, con oltre 300 metri quadri esclusivamente dedicati agli spazi comuni di lavoro.   

Il general manager
Così Matteo Sarzana, GM Deliveroo Italia: «Dopo i primi tre anni Deliveroo in Italia è una solida realtà d’impresa che mantiene nel suo cuore lo spirito delle start-up. Festeggiare con l’addetto numero 100 del nostro team è per questa ragione una gioia doppia, e una responsabilità che cresce. E’ stato un lavoro duro e di grande soddisfazione. Ci tengo a ringraziare di cuore tutto il team di Deliveroo Italia, i rider che collaborano con noi e tutti i ristoranti partner. Sono la linfa vitale della nostra attività. Molto è stato fatto e il nostro trend di crescita è inarrestabile: il meglio deve ancora venire».

E il sud?
In termini di città raggiunte dal servizio, Deliveroo non è più soltanto nelle grandi città. E’ presente in molte altre realtà del territorio nazionale. Con lo sbarco a Treviso le città raggiunte dal servizio che erano 12 a inizio anno saranno 30 (Milano, Torino, Bologna, Roma, Firenze, Bari, Busto Arsizio, Bergamo, Cagliari, Genova, Pavia, Monza, Parma, Como, Piacenza, Ferrara, Verona, Brescia, Varese, Novara, Padova, Modena, Trento, Bolzano, Lecco, Udine, Alessandria, Pisa, Perugia e Treviso) alle quali se ne aggiungeranno altre 3 entro la fine del mese. Tutto bello. Anche se nella mappa manca quasi per intero il Sud: solo Bari e Cagliari fanno parte della famiglia. A quota zero, al momento, la copertura in Campania, Calabria, Basilicata e Sicilia.    

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

cinque × 5 =