Democrazia, cosa la mette in pericolo per gli italiani?

La domanda è stata posta in un sondaggio realizzato dall'Istituto Swg volto a identificare i nemici principali della vita democratica

democrazia

La corruzione è il pericolo maggiore per la democrazia. È questo quel che pensa il 27 per cento degli italiani, come risulta da un sondaggio realizzato dall’Istituto Swg. Un dato che va a legarsi a uno studio realizzato dall’Istat sul senso civico. Secondo l’Istituto di statistica il 72,5 per cento dei cittadini assegna alla corruzione un giudizio di gravità massimo e un quarto delle persone con almeno 14 anni giudica la corruzione un fatto naturale inevitabile. Questo nonostante il presidente dell’Autorità nazionale anticorruzione (Anac), Raffaele Cantone, abbia ricordato poco tempo fa durante un convegno a Milano come negli ultimi anni siano stati fatti «grandi passi avanti: l’Italia è migliorata di 16 punti nella classifica mondiale sulla corruzione percepita e ha messo in campo un modello di riferimento a livello internazionale così come era già avvenuto sul fronte antimafia. I cittadini sentono che si è attivata un’attenzione effettiva nel contrasto alla corruzione».

I pericoli per la democrazia
Per quanto riguarda l’indagine realizzata dall’Istituto Swg sui pericoli per la democrazia, a cui hanno partecipato quanti ritengono che sia difficile esercitare la democrazia nel nostro Paese, dietro la corruzione sono state indicate la crisi della politica (scelta dal 16 per cento degli intervistati) e la crisi economica (15 per cento). Segue il problema dell’immigrazione con il 14 per cento, la crescita del populismo e la mancanza di una classe dirigente entrambe al 13 per cento.

democrazia
(Fonte: https://www.swg.it/politicapp)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

uno × quattro =