Reggina, i gol di Denis valgono 17 punti

Intramontabile. Senza età. German Denis, quando mancano quattordici giornate al termine ha raggiunto la doppia cifra. I suoi gol, frutto di un grande lavoro di squadra, hanno un enorme peso specifico. Vediamo perchè.

DA JOKER CORAZZA AL TANQUE DENIS

Se nella prima metà di stagione a rubare la scena per un’invidiabile media realizzativa è stato Simone Joker Corazza, a spostare gli equilibri delle ultime settimane ci ha pensato German El Tanque Denis. Gli attaccanti, per una logica conseguenza, finalizzano. Dietro, però, c’è una macchina che costruisce. E pensare che l’attaccante argentino, tra un transfer giunto in colpevole ritardo e qualche acciacco iniziale, ha timbrato il cartellino dei marcatori per la prima volta all’undicesima giornata.

DIECI GOL IN QUATTORDICI PARTITE

Da Reggina-Picerno in poi El Tanque Denis è diventato decisivo. Dieci le reti realizzate in quattordici incontri disputati (1 gol ogni 81,5 minuti), due doppiette e tre rigori trasformati su tre calciati. German is on fire.

QUANTO VALGONO I GOL DI DENIS?

Che i gol realizzati dall’attaccante classe 1981 avessero un peso specifico così importante era innegabile. Se, però, volessimo dare un valore in termini di punti alle 10 marcature, ecco il numero che non ti aspetti: DICIASSETTE! La doppietta contro il Picerno (gol del momentaneo pari e del sorpasso), la doppietta che porta la Reggina sullo 0-2 al Partenio di Avellino, il rigore decisivo contro la Viterbese, il colpo di testa del pari a Lentini, il rigore che completa la rimonta al 98′ a Bisceglie, il gol del vantaggio (poi riacciuffato da Perrotta) contro il Bari e il gol-vittoria a Vibo Valentia. Senza dimenticare il destro piazzato nel turno infrasettimanale con la Virtus Francavilla (unico gol che non porta nulla in dote alla classifica degli amaranto). Questo è German Denis. Questo e molto altro.