Di Maio frena: “Alleanza con Pd? Non ci sono i presupposti” 

Alleanza duratura tra M5S e Pd o i presupposti per il governo vengono meno? A Zingaretti “rispondo col sorriso. Siamo passati dal ‘mai col M5S’ all”alleanza strutturale col M5S’. Io dico soltanto che in questi giorni ho fatto incontri con i rappresentanti del territorio, di Regioni come la Calabria, l’Emilia Romagna, ho sentito tanti attivisti e non c’è la volontà di fare alleanze strutturali col Pd”. Lo dice il capo politico del Movimento 5 Stelle, Luigi Di Maio, rispondendo alle domande dei cronisti in Senato. “Il M5S è post ideologico”, ha sottolineato il ministro degli Esteri, che ha aggiunto: “Stiamo realizzando un programma” al governo, “ma da qui a parlare di alleanze strutturali… io credo non ci siano proprio i presupposti”. 

Se mi sento insidiato da Conte nella leadership del M5S? “Sono ormai 7 anni che sto in Parlamento in questi 7 anni continuamente si metteva qualcuno contro di me. Abbiamo iniziato con Grillo, poi continuava con Di Battista, con Fico, adesso con Conte. Io non solo non mi sento insidiato ma credo che questo governo sia una squadra che deve portare avanti insieme il programma di governo”. “Se facciamo squadra – aggiunge Di Maio -, i cittadini potranno comprendere quello che stiamo facendo. Altrimenti è difficile anche far comprendere quello che facciamo di buono”.