Di Maio risponde alla Iene: «Fare bagno non è reato. Finiamola qui»

Il capo politico del M5S prova a chiudere il caso: «L'attività imprenditoriale della srl verrà posta in liquidazione. Mi devo occupare del Paese»

di maio

Luigi Di Maio prova a chiudere il caso e risponde all’inchiesta delle Iene che ha dedicato tre puntate della trasmissione alla ditta del padre, ipotizzando lavoratori in nero, abusi edilizi e un ruolo da prestanome. Così il capo politico del M5S all’uscita della Camera: «Non sapevo che era un reato stare in una piscina in Pvc. Ho detto che era una stalla non che è una stalla. Tra l’altro mio padre si è preso le responsabilità mettendoci la faccia, io invece metto in liquidazione l’azienda come ho già detto. Quindi, per quanto mi riguarda, quella azienda, che già non stava lavorando da un anno, non lavorerà più. Adesso però possiamo finirla qui. Bisogna pensare alla manovra, al reddito di cittadinanza, alla pensione di cittadinanza, così come a quota 100. Ho un decreto semplificazione da portare in Consiglio dei ministri mercoledì, quello che dovevamo dire l’abbiamo detto, chi si doveva prendere le responsabilità se le è prese. Io prestanome per evitare i guai a mio padre? Falso. Perché mio padre i guai con Equitalia li ha avuti. Il terreno è stato ipotecato. Mio padre ha chiuso la sua azienda perché aveva troppi debiti. Se c’era l’esigenza di un prestanome mi dovete dire perché a mio padre hanno ipotecato terreni, un edificio, un altro terreno. Quindi non ha sottratto allo stato beni che il creditore voleva aggredire dato che sono stati aggrediti».

Al Fatto Quotidiano
Di Maio ha ribadito lo stesso concetto attraverso le colonne del Fatto Quotidiano: «L’attività imprenditoriale della srl verrà posta in liquidazione. Ho già dichiarato di non essermi mai occupato di fatti di gestione di essere stato operaio della ditta di mia madre per soli quattro mesi e di aver aperto il cancello del deposito di mio padre qualche volta e niente più, non potendomi ora occupare del controllo di legalità e della revisione contabile postumi delle aziende di famiglia, io direi di finirla qui, perché devo occuparmi dei problemi del Paese».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

4 × 1 =