Djokovic re di Wimbledon  

Novak Djokovic si conferma per il secondo anno consecutivo campione a Wimbledon e conquista il suo 16esimo titolo in una prova dello Slam, il quinto sull’erba londinese, battendo in una finale ‘epica’ Roger Federer col punteggio di 7-6 (7-5), 1-6, 7-6 (7-4), 4-6, 13-12 al tie break del quinto set, dopo aver annullato due match point al suo avversario, nella finale più lunga nella storia dell’All England Club. 

Partita avvincente quella giocata sul centrale dell’All England Club tra i due campionissimi, in tribuna tante autorità a partire dal principe William accompagnato dalal consorte Kate. Nel primo set Federer sul 2-1 Federer spreca una palla break. Si va avanti fino al tie break dove Djokovic si impone per 7-5. Archiviato il primo set il tennista serbo ha un passaggio a vuoto, ne approfitta Federer che con un doppio break scappa sul 3-0 per poi chiudere 6-1 in soli 25′. Il terzo set è tiratissimo, sul 5-4 in favore del suo avversario, Djokovic salva un set point arrivando nuovamente al tie break dove si impone per 7-4. Nella quarta partita sul 2-2 vede Federer strappare il servizio al n.1 del mondo e andare sul 4-2 che diventa poi 5-2.  

Al servizio per il set lo svizzero concede 2 palle break a Djokovic che mette a segno la seconda salendo fino a 4-5. L’elvetico non si fa però sorprendere e chiude a zero sul suo servizio 6-4. Dopo 2 ore e 55 minuti di gioco comincia il quinto e decisivo set. Sul punteggio di 2-1 per Djokovic 2 palle break per il serbo che non riesce a chiudere, si va sul 2-2. Tiene il turno di battuta il n.1 del mondo, 3-2. Soffre Federer che va sotto 15-40, salva la prima palla break ma non la seconda, Djokovic lo infila con un rovescio e scappa sul 4-2. Con un doppio fallo al servizio il serbo regala la palla del 30-40 al suo avversario che non controlla il dritto sprecando l’occasione. Non molla Federer che si procura una seconda occasione per il break che non fallisce, 4-3.  

(Fonte: Adnkronos)

Annunci