Dritto e rovescio, Meloni contro Conte: ‘Mes è una trappola per topi, non doveva firmarlo: pare l’abbia fatto’

Giorgia Meloni a Dritto e Rovescio torna a parlare di Mes. Lo fa demonizzando il Fondo Salva Stati. Pochi minuti prima il premier Giuseppe Conte aveva evidenziato una certa soddisfazione per aver ravvisato in Europa una certa intesa sulla volontà di fare fronte comune contro le difficoltà economiche generali determinate dal coronavirus.

In attesa di trovare un accordo sul Recovery Fund, sembra esserci convergenza di idee su un Mes senza condizionalità, sulle garanzie Bei e sul Sure.

Giorgia Meloni vede come il fumo negli occhi l’ipotesi Fondo Salva Stati. “Ve la raccontano  – ha detto – come se questi soldi ce li stessero regalando”.

“Scusate, ma io non riesco a capire l’affare” ha tuonato sottolineando come 15 dei 36 miliardi che l’Italia riceverebbero sarebbe soldi italiani messi nel Mes che adesso tornerebbero come prestito nella ricostruzione di Giorgia Meloni.

Chiara anche la metafora nel descrivere il Mes:”Una trappola per topi: c’è il formaggio che sono i 36 miliardi, tu sei il topo, entri nella gabbia e ti scatta la tagliola. Fra un anno ti entra la troika dentro casa. In Grecia è aumentata anche la mortalità infantile. La Grecia ha dovuto dare via tutti i suoi gioielli di famiglia el e infrastrutture strategiche. Curiosamente ora sono tutte di proprietà tedesche.

“Conte  – ha tuonato – non avrebbe mai dovuto firmare un presunto accordo in cui c’era il Fondo Salva Stati senza che ci fossero gli eurobond, ma pare sia quello che ha fatto stasera”.