E-commerce, è boom: muove un giro di 27 miliardi di euro

Tirano il turismo e la vendita di prodotti elettronici e di informatica, più indietro l'abbigliamento e l'arredamento per la casa

e-commerce

Ebay e Amazon, ma non solo. Già, l’E-commerce B2c vola in Italia. Il valore della domanda è salito a quota 27,4 miliardi di euro (+16 per cento). Numeri che si vanno ad incastrare nel giro mondiale, dove gli acquisti online di quest’anno dovrebbe abbattere il muro monstre di 2.500 miliardi di euro (Usa e Cina in pole a livello di spesa). I dati arrivano dal report intitolato “E-commerce B2c: cresce il mercato, ma aumenta il valore?”, che è stato realizzato dall’Osservatorio E-commerce B2c del Politecnico di Milano in collaborazione con Netcomm. La crescita del mercato in Italia in valore assoluto, pari a 3,8 miliardi di euro, è la più alta di sempre. «Da un lato, ci sono i prodotti che finalmente mostrano il loro potenziale online: nel 2018 gli acquisti superano i 15 miliardi di euro, +25 per cento rispetto al 2017. Dall’altro lato, ci sono i servizi che, entrati in una fase di maturità, rallentano il loro ritmo (+6 per cento) e valgono 12 miliardi di euro», si legge nel report. Il mercato legato ai prodotti dunque raggiunge il 56 per cento dell’E-commerce B2c totale, grazie principalmente ai buoni risultati di informatica ed elettronica (4,6 miliardi, +18 per cento), abbigliamento (2,9 miliardi, +20 per cento), arredamento & home living (1,4 miliardi, +53 per cento) e food & grocery (1,1 miliardi +34 per cento).

Dal turismo agli smartphone
I servizi valgono 12 miliardi, all’interno di questi il turismo (9,8 miliardi di euro, +6 per cento) si conferma il primo comparto dell’E-commerce. I servizi hanno generato complessivamente 50 milioni di ordini negli ultimi 12 mesi, con uno scontrino medio di circa 230 euro. Il tasso di penetrazione degli acquisti online sul totale retail, passa dal 5,7 per cento del 2017 al 6,5 per cento del 2018, con i prodotti al 5 per cento e i servizi al 10 per cento. Gli acquisti da smartphone, in crescita del 40 per cento rispetto al 2017, superano nel 2018 gli 8,4 miliardi di euro e costituiscono il 31 per cento dell’E-commerce totale (era il 25 per cento nel 2017).

Parla Susana Voces, general manager di Ebay
«L’Italia si conferma un Paese in cui l’E-commerce è in grande espansione, dove sempre più imprese colgono la sfida della rivoluzione digitale e i consumatori si affidano sempre di più al commercio online. Noi di Ebay lavoriamo costantemente per supportare questo processo, puntando su innovazione e nuove tecnologie come il machine learning e l’intelligenza artificiale, per offrire un’esperienza di vendita e acquisto sempre più facile ed efficace. Crediamo infatti che la grande sfida dell’E-commerce per il futuro sia proporre una gamma di servizi completa e su misura, in grado di agevolare i clienti in tutte le fasi del processo di vendita e di acquisto. In quest’ottica, l’online rappresenta un tassello fondamentale per creare valore nell’economia italiana, generando opportunità per le imprese che si mettono in gioco curando al meglio l’offerta al cliente, anche nei servizi offline. Tra gli oltre 35.000 venditori professionali italiani su Ebay, sono innumerevoli gli esempi di aziende che si sono rilanciate grazie a un’integrazione di successo tra offline e online, così come vediamo costantemente crescere in Italia il numero di venditori eBay con fatturati milionari: +15 per cento rispetto a soli due anni fa».

Annunci

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

diciotto + cinque =