Elezioni europee, il governo perde terreno e il Pd risorpassa i 5 Stelle

Nelle rilevazioni dell'IstItuto Swg la Lega si conferma primo partito, mentre i dem salgono al secondo posto scavalcando i grillini. In crescita anche Forza Italia e Fratelli d'Italia

pd
Il segretario del Pd, Nicola Zingaretti

Gli strascichi della vicenda Siri e gli echi del “Salva Roma” non lasciano indenne il governo che perde terreno nei sondaggi. Secondo le rilevazioni sulle intenzioni di voto per le prossime elezioni europee, realizzate dall’Istituto Swg, l’esecutivo perde l’1,2 per cento passando dal 54,6 al 53,4 per cento. E se la Lega si tiene ben stretto il posto di primo partito con il 31, 6 per cento (nonostante un calo dello 0,7), il MoVimento 5 Stelle non riesce ad impedire l’ennesimo sorpasso da parte del Partito democratico.

Salgono i dem, scendono i 5 Stelle
Il partito guidato da Luigi Di Maio, infatti, passa dal 22,3 al 21,8 per cento. Allo stesso tempo, il Pd sale dal 22 al 22,5 per cento e guarda con ottimismo al voto del prossimo 26 maggio. Inoltre, dopo gli attacchi da parte dei 5 Stelle, si allontana la possibilità di un accordo che veda in futuro dialogare dem e pentastellati.
Il vento favorevole del Pd, tuttavia, non contagia gli altri partiti del centrosinistra. Così La Sinistra (Sinistra Italiana e Rifondazione) scendono dal 3,4 al 3,1 per cento, mentre +Europa e Italia in Comune vedono i loro consensi passare dal 3 al 2,9 per cento.

Sorride il centrodestra
Chi recupera terreno rispetto alle precedenti rilevazioni sono Forza Italia e Fratelli d’Italia. I forzisti guidati da Silvio Berlusconi, candidato in prima persona alle prossime europee, crescono nei consensi arrivando all’8,8 per cento, mentre il partito di Giorgia Meloni passa dal 4,8 al 5 per cento.

elezioni europee
(Fonte: https://www.swg.it/politicapp)