Eliana Michelazzo: ”Riparto come cantante sognando Sanremo”   

di Alisa Toaff 

”Con il mio primo singolo ‘Riparto da me’ mi riapproprio finalmente della mia vita e della mia libertà”. Eliana Michelazzo debutta come cantante e archivia definitivamente il Prati-Gate realizzando il suo primo singolo ‘Riparto da me’ che, per l’ex agente di Pamela Prati, è ”una rinascita perché con le mie sole forze adesso finalmente ho ritrovato me stessa”, ha sottolineato all’Adnkronos. ‘Riparto da me’, Eliana Michelazzo feat. The Gambler, ideato da Andrea Roma, uscirà il 29 novembre in tutti i digital stores, Spotify, iTunes, e Apple Music. La prima parte del video del singolo si trova già nel profilo instagram di Eliana ”ma presto -anticipa la Michelazzo- ci saranno delle sorprese perché tirerò in ballo anche Pamela Perricciolo. Quando la sentirà le prenderà un colpo -scherza- infatti in questa seconda parte del brano dirò: ‘Tu eri mia sorella, hai giocato con i mie sentimenti”’. “Ho sempre amato molto la musica -racconta- mi piacerebbe partecipare a ‘Tale e quale show’ ma il mio sogno sarebbe quello di salire sul palco dell’Ariston di Sanremo, anche solo come ospite” e lancia un appello ad Amadeus: “Magari, sarebbe bellissimo!”. (Video) 

Nella prima parte del video la Michelazzo veste i panni di sé stessa mentre ripercorre la delusione amorosa causatale dalla storia virtuale con Simone Coppi: ”Mi ha tratta in inganno -recita il brano- lo sapevi che mi fidavo, lo sentivi che poi cedevo, capivi che mi innamoravo. No caro no, non ci ricado più, mi rialzo in piedi e non esisti più”. Per inaugurare la sua nuova vita l’ex corteggiatrice di ‘Uomini e donne’ ha voluto tatuarsi dietro al collo proprio la frase ‘Riparto da me’, titolo anche dell’omonimo libro che uscirà a fine gennaio, anticipa l’ex agente della Prati, dove Eliana racconterà la sua vita ”tormentata” e la sua ”difficile infanzia”: “Parlerò della mia vita in generale -dice- Quello che voglio far capire alle persone è che se una donna arriva ad innamorarsi per tanti anni di un uomo virtuale e si chiude in una campana di vetro è perché gli è mancato l’amore da bambina”. ”Mio padre è morto quando ero molto piccola di tumore -prosegue- mia madre piangeva quasi tutte le sere e io l’ho ascoltata per anni e mia sorella e mio fratello li ho ritrovati a 18 anni perché sono stati adottati e non sapevo neanche che esistessero. Insomma ho scoperto che oltre a mia sorella che ha 14 anni più di me avevo anche altri 3 fratelli, uno ancora lo devo conoscere. La cosa positiva è che quest’anno passerò il Natale con la mia famiglia”, conclude la Michelazzo.