Emergency, Gino Strada: «Chi ci governa andrebbe processato per crimini contro l’umanità»

Il medico e attivista italiano: «Non hanno alcuna considerazione per la vita umana»

emergency

Gino Strada, medico e attivista di Emergency, si è scagliato contro l’attuale governo (M5S-Lega) durante Piazza Pulita (programma in onda su La7), in particolare contro le nuove misure sui migranti: «Siamo governati da persone che non hanno alcuna considerazione per la vita umana. Persone che dovrebbero essere portate davanti al tribunale dell’Aia per crimini contro l’umanità. “Aiutiamoli a casa loro” è l’ennesima bufala. L’Italia continua a diminuire i fondi per la cooperazione internazionale. Noi li stiamo aiutando a casa loro da 25 anni!». 

Sulla Libia
Il fondatore di Emergency entra a gamba tesa sui centri di detenzione in Libia: «Le violenze nei centri di detenzione in Libia ormai le conosciamo tutti, ma facciamo finta di niente: non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire. Il punto da cui partire per trovare una soluzione alla situazione in Libia è cominciare a parlare dei migranti come persone e smettere di dire bugie. Quando si sceglie la guerra si sceglie anche la distruzione del tessuto sociale e delle vite umane». 

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

19 − sette =