Equity crowdfunding, ecco la startup italiana per la filiera agroalimentare

Produzione di latte aumentata e diminuzione nell’utilizzo di farmaci, così si presenta Cynomys, prima azienda al mondo ad aver brevettato una soluzione per il monitoraggio dei parametri in allevamento tenendo conto del benessere animale e controllando tutta la filiera agroalimentare

equity crowdfunding

Una nuova campagna di equity crowdfunding lanciata sul portale crowdfundme.it. Protagonista l’italiana Cynomys che punta all’obiettivo massimo dopo l’overfunding in un solo weekend.

I capitali raccolti verranno destinati all’espansione del laboratorio di ricerca, al conseguimento della certificazione Accredia e allo sviluppo di due nuovi prodotti: uno per l’analisi del latte e uno per l’analisi dei mangimi. Tutto questo ci consentirà di abbattere i costi di produzione, di continuare lo sviluppo del prodotto e di ampliare la nostra offerta commerciale in Italia e all’estero

Antibiotic-Free
Nata in Liguria nel 2017 l’azienda ha inventato una soluzione IoT che riesce a monitorare e controllare tutti i parametri ambientali all’interno dell’allevamento e a seguire il prodotto trasformato fino al banco frigo; coprendo tutta la filiera, da ciò che respira l’animale fino al rispetto della catena del freddo. Il monitoraggio costante dei parametri ambientali come l’aria e l’acqua permette agli allevatori di avere un quadro completo sulle condizioni del proprio allevamento così da apportare quelle piccole migliorie che hanno un grande impatto sul benessere animale, permettendo di eliminare l’uso di antibiotici e di aumentare le produzioni. Altre aziende in passato si erano occupate delle varie fasi della filiera, ma Cynomys è stata la prima al mondo a brevettare un sistema integrato per il monitoraggio dei parametri ambientali in stalla che si è poi esteso ad un controllo totale della filiera con la certificazione dei dati mediante l’utilizzo della tecnologia blockchain.

Equity crowdfunding e espansione futura
Le prospettive per il futuro sono interessanti, infatti l’unicità del sistema ha richiamato l’attenzione anche su governi esteri che utilizzando la tecnologia di Cynomys stanno creando sistemi di controllo e tracciabilità dei prodotti di origine animale.

L’Italia, patria delle eccellenze agroalimentari, si riscopre ancora una volta paese di innovatori, riuscendo ad unire alta tecnologia e tradizione in uno dei settori che è spesso sotto i riflettori del mondo: il settore zootecnico.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here