Estate, i genitori che lavorano dove lasciano i figli?

Lo rivela un sondaggio realizzato dall'Istituto Swg che ha evidenziato le soluzioni scelte dai genitori per affidare i loro figli durante l'orario di lavoro nei mesi estivi

estate

Per gli studenti, l’estate è senza dubbio la stagione più bella con i mesi di studio che lasciano il posto alle vacanze (anche per chi fino a luglio è stato impegnato con gli esami di maturità). Tuttavia, la fine delle scuole, soprattutto per i più piccoli che hanno entrambi i genitori che lavorano, può presentare alcune difficoltà su come seguire i figli, specialmente nel primo periodo delle vacanze. In alcuni casi esistono società che offrono un servizio di nido o allestiscono spazi dedicati per i più piccoli. Chi, invece, non può disporre di questi servizi, quali soluzioni adotta? Per capire come i genitori italiani affrontano questa situazione l’Istituto Swg ha realizzato un sondaggio sull’argomento.

I risultati
Tra le risposte date dagli intervistati la maggior parte, il 36 per cento, si considera fortunato non avendo questa problematica. Il 26 per cento ricorre alla famiglia, affidando i propri figli, durante l’orario di lavoro, alla famiglia (nonni o zii) o ad amici, mentre il 24 per cento sceglie di iscrivere il proprio bambino a un campo estivo, che oltre a risolvere il problema permette di praticare attività all’aria aperta e fare nuove amicizie. Infine, il 14 per cento del campione, afferma di non aver modo di risolvere il problema.

estate
(Fonte: https://www.swg.it/politicapp)
Annunci

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

18 − 6 =