Europarlamento, 8 italiani tra i primi 100 deputati più influenti

Nella classifica del portale VoteWatch il nostro Paese è in terza posizione dietro Germania e Francia, ma conquista il primo posto con l'attuale presidente del parlamento, Antonio Tajani

europa

Chi sono i parlamentari europei più influenti? A stilare una classifica è stato il portale VoteWatch che ha individuato chi sono stati nell’ultima legislatura i 100 membri del parlamento europeo che hanno fatto sentire di più la loro influenza. L’Italia, in questa graduatoria, conta ben 8 parlamentari in classifica, di cui 2 nei primi 15, con al primo posto l’attuale presidente dell’Europarlamento, Antonio Tajani (Forza Italia).

Lo studio
Nel rapporto viene fatto notare come il termine “influenza” vada visto in modo neutrale: non sta a indicare in che modo un parlamentare la esercita, ma quanto è in grado di interpretare il proprio ruolo incidendo nelle politiche dell’Unione. Inoltre, è possibile che un candidato che si trova più in basso nella graduatoria rispetto a un altro, possa comunque essere più influente su una particolare questione.
Il livello di influenza di ciascun deputato, per via delle dinamiche del parlamento europeo, si modifica in continuazione (possono influire i rimpasti o le nomine in materia di relatori), le politiche nazionali (casi come la Brexit) o la visibilità data da un argomento nell’agenda politica (ad esempio quando un particolare tema è in cima all’ordine del giorno, i deputati che se ne occupano hanno una “spinta” di influenza, che poi va a diminuire).          Inoltre, la ricerca stima che alle prossime elezioni europee circa il 60 per cento dei primi 100 deputati più influenti possa essere rieletto, mentre per quanto riguarda il totale degli eurodeputati soltanto il 40 per cento avrebbe buone speranze di ottenere una riconferma.

Italiani in classifica
Analizzando la graduatoria, a comporre il podio, insieme al presidente Tajani (Forza Italia), troviamo il leader e spitzenkandidat (dal tedesco “candidato di punta”) del Ppe, Manfred Weber, mentre al terzo posto ecco il secondo italiano in classifica: si tratta del presidente della commissione Affari economici, Roberto Gualtieri (Pd).
Per trovare un altro membro della nostra delegazione, però, bisogna allontanarsi molto dai primi 15, arrivando fino al 49esimo posto dove troviamo Nicola Danti del Partito democratico. Gli altri italiani in classifica sono Massimo Castaldo (M5S, 64esimo), Patrizia Toia (Pd, 71esima), Alessia Mosca (Pd, all’84esimo posto), David Sassoli (Pd, 86esimo) e Mercedes Bresso (Pd) alla centesima posizione. In totale, quindi, 6 parlamentari del Pd (nel gruppo S&D) e 1 a testa per Forza Italia (all’interno del Ppe) e il MoVimento 5 Stelle, ma nessun parlamentare della Lega.
Gli 8 italiani permettono al nostro Paese di essere la terza delegazione più influente dopo quella tedesca (con 21 parlamentari) e quella francese (con 11).
Analizzando le prime 15 posizioni la Germania è sempre prima con 3 parlamentari, seguita da Italia, Spagna, e Finlandia con 2 e Romania, Austria, Polonia, Belgio, Regno Unito e Repubblica Ceca con 1 deputato.

Europarlamento
I primi 15 deputati più influenti dell’Europarlamento (Fonte: www.votewatch.eu)
Annunci

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

quattro + 18 =