Europee, Berlusconi: «Creerò un centrodestra anche a Bruxelles»

Il leader di Forza Italia parla delle prossime elezioni e dei suoi progetti per l'Europarlamento. Inoltre, ricorda a Salvini e alla Meloni che solo il centrodestra unito è in grado di vincere

forza italia

A poco meno di una settimana dal voto per il rinnovo dell’Europarlamento, Silvio Berlusconi, in un’intervista al quotidiano Libero, torna a parlare della sua candidatura: «A differenza degli altri che si sono candidati come Matteo Salvini o Giorgia Meloni, sono l’unico leader italiano che andrà sul serio a Bruxelles».
Berlusconi sottolinea come, probabilmente, tra tutti i prossimi parlamentari, sarà quello più conosciuto e parla della missione che ha deciso di intraprendere: «Creare un centrodestra anche in Europa, promuovendo tra il nostro Ppe, che è il partito di maggioranza relativa nel Parlamento Europeo e che sinora ha realizzato la maggioranza in alleanza con la sinistra socialista, una nuova, diversa, continuativa alleanza con i movimenti liberali, con i conservatori e con la destra democratica. Ci sono riuscito già una volta in occasione dell’elezione del nostro Tajani alla presidenza del Parlamento Europeo».

Il centrodestra in Italia
Il leader di Forza Italia, poi, parla dell’alleanza di centrodestra nel nostro Paese e dei rapporti con Matteo Salvini e Giorgia Meloni: «Il segretario della Lega sa benissimo che non esiste alcuna alternativa ad un centrodestra che sia credibile e vincente. Sa anche che non può esistere un centrodestra senza Forza Italia, che è stata e sarà sempre il cuore e la spina dorsale della coalizione di centrodestra che abbiamo fondato proprio noi 25 anni fa». E riguardo la presidente di Fratelli d’Italia, che in un’intervista ha parlato di un centrodestra diverso dal passato, ha aggiunto: «Vale lo stesso che per Salvini. Non esiste alcuna alternativa che sia credibile e vincente rispetto al centrodestra unito».