Europee, Berlusconi: «Farò un miracolo anche stavolta: FI al 25 per cento»

Il presidente di Forza Italia, intervenuto a "L'aria che tira", parla delle prossime elezioni europee, del rapporto con la Lega di Matteo Salvini e attacca il M5S

governo

Nonostante sia uscito da pochi giorni dall’ospedale, Silvio Berlusconi è sempre più impegnato nella campagna elettorale per le prossime europee del 26 maggio. Intervenuto alla trasmissione “L’aria che tira” su La7, il presidente di Forza Italia si è detto fiducioso per il risultato elettorale del suo partito: «Mentre FI è al 10 per cento, io ho una fiducia del 25 per cento. Penso di riuscire a fare un miracolo anche a questo altro giro…».

I rapporti con Salvini
Berlusconi parla del rapporto con Matteo Salvini, oggi alleato del MoVimento 5 Stelle al governo. Tuttavia, questa alleanza non dovrebbe durare a lungo: «Le dichiarazioni anche di oggi di Salvini sui 5 Stelle, che dice “Dicono troppi no”, sono molto chiare. Questo governo cadrà innanzitutto per i fatti. E poi voglio sottolineare che in tutte le elezioni amministrative e regionali fatte abbiamo vinto insieme mentre in Sicilia, dove non c’è stata un’unione tra noi, la Lega ha perso». Poi il leader di Forza Italia dà un consiglio al ministro dell’Interno: «Salvini ha fatto quasi 300 comizi, gli consiglierei di stare un po’ di più al ministero dell’Interno».

Attacco ai 5 Stelle
Berlusconi non dimentica il MoVimento 5 Stelle e commenta le proposte di legge presentate dai grillini sul conflitto di interessi: «Non sono preoccupato dei tre progetti di legge dei Cinque stelle sul conflitto di interessi – spiega – Loro sanno della loro incapacità e vogliono eliminare chi è più in alto di loro per competenza e cultura. Ma sarà la stessa Costituzione a eliminare queste proposte. Salvini ha solo preso tempo…». Inoltre, aggiunge di non sentire la mancanza di Beppe Grillo: «Non posso rimpiangere Grillo, osservo che si sta staccando dal partito che ha fondato, formato da “scappati di casa”. Forse si è reso conto che questo movimento è fondato sull’invidia sociale ed è costituito da persone che non hanno un mestiere…».

Alleanze in Europa
Sulle prossime elezioni europee, poi, aggiunge: «L’unico leader che difenderà i nostri interessi in Europa sarò io e per questo è importante che io vada – a Bruxelles – con un’ampia messe di voti». E in merito a un’alleanza tra Ppe e sovranisti spiega di aver parlato di questo progetto con la cancelliera tedesca Angela Merkel «ma non in forma molto precisa e profonda».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

diciassette + undici =