Evasione fiscale, per gli italiani la soluzione è l’addio al contante

Lo rileva un sondaggio dell'Istituto Swg che ha evidenziato l'opinione dei cittadini sulla possibilità di effettuare i pagamenti soltanto tramite carte di credito o dispositivi elettronici

evasione fiscale

Combattere l’evasione fiscale è un obiettivo ricorrente nei programmi di governo. Strutturare un piano di contrasto all’evasione, infatti, è anche uno dei punti del programma presentato dal MoVimento 5 Stelle nelle trattative con il Partito democratico che hanno portato alla formazione dell’esecutivo giallorosso. L’idea dei pentastellati, inoltre, considerava anche la possibilità di un inasprimento delle pene per i grandi evasori, puntando il più possibile sulla trasparenza delle transazioni commerciali.
Tra i provvedimenti già in essere bisogna ricordare che, a partire dal 2020 sarà attiva la misura dello scontrino elettronico.

Addio contanti?
C’è poi chi ipotizza come metodo per contrastare l’evasione fiscale, l’abbandono totale del contante che verrebbe sostituito da pagamenti con le sole carte di credito o tramite altri strumenti elettronici tracciabili. L’opinione degli italiani in merito a questa possibilità è stata sondata dall’Istituto Swg che ha intervistato un campione rappresentativo di mille individui maggiorenni. Il 58 per cento si è detto del tutto (30 per cento) o abbastanza (28 per cento) favorevole a questa possibilità, mentre il 34 per cento non ritiene che sia la strada giusta da percorrere. Infine, l’8 per cento del campione non ha espresso un’opinione chiara in proposito.

evasione fiscale
(Fonte: https://www.swg.it/politicapp)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

venti + dieci =