Fase 2, ultimatum del ministro Boccia alla Santelli: “Ritiri l’ordinanza o la impugneremo al Tar”

Con un’intervista rilasciata al Messaggero, il ministro degli affari regionali Francesco Boccia, ha ringraziato i comuni hanno deciso a rinunciare a parte della propria autonomia per farsi proteggere dallo Stato.

CALABRIA

“Penso – dichiara Boccia – che in un momento come questo nessuno può permettersi di anticipare scelte che non sono considerate sicure. Già giovedì sera – continua il ministro – la governatrice Santelli ha ricevuto la diffida, se non ritirerà l’ordinanza, nelle prossime ore sarà impugnata al Tar. La Calabria fa meno tamponi del Trentino avendo il doppio della popolazione. Definito il modello di monitoraggio grazie al lavoro del ministro Speranza, valuteremo i dati giorno per giorno e poi vedremo chi sta sopra i parametri.