Fed taglia i tassi di un quarto di punto  

Come previsto, il comitato di politica monetaria della Federal Reserve ha deciso un nuovo taglio di 25 punti dei tassi federali, portando il range fra 1,50 e 1,75%. Si tratta del terzo ribasso nel 2019 ed è stato deciso con una maggioranza di 8 membri a favore e 2 contrari. Nel comunicato finale tuttavia sembra emerge una certa cautela nell’indicare eventuali “aggiustamenti futuri” che saranno decisi dopo una valutazione sulle condizioni attese e reali degli obiettivi di massima occupazione e di inflazione vicina al 2%. Nel comunicato il Fomc, il comitato di politica monetaria della banca centrale Usa, scrive che l’economia americana, sta ancora “crescendo a un ritmo moderato”. Da notare come a esprimere un voto contrario al nuovo taglio dei tassi siano il presidente della Fed di Boston Eric Rosengren e il presidente della Fed di Kansas City Esther George che si sono confermati per la terza seduta di fila in dissenso con il presidente Jerome Powell.