Flat tax, Brunetta: «Per ridurre le tasse bisogna azzerare questo governo»

Il responsabile economico di Forza Italia obietta alle dichiarazioni del vicepremier Salvini su come reperire i fondi per ridurre le imposte

manovra
Renato Brunetta (foto da Facebook)

Quello della flat tax è un traguardo che il vicepremier, Matteo Salvini, intende raggiungere a ogni costo entro quest’anno. La riduzione delle imposte, ha spiegato il ministro dell’Interno durante la trasmissione Matrix, su Canale 5, «è fondamentale, anche aumentando il deficit» e sforando il 3 per cento. Affermazioni che trovano le critiche di Renato Brunetta. Il responsabile economico di Forza Italia, infatti, spiega in una nota: «Matteo Salvini dice che le tasse dovranno diminuire anche a costo di sforare il 3 per cento del rapporto deficit/Pil, ma quello che forse non ha capito, o finge di non capire, è che lo sforamento al 3 per cento c’è già solo se non si fanno scattare gli aumenti dell’Iva (+23 miliardi di deficit)».

Ripartire col centrodestra
Inoltre, continua Brunetta, una politica di riduzione delle imposte porterebbe il rapporto deficit/Pil a salire ulteriormente: «Per arrivare addirittura ad una riduzione delle tasse, servirebbe sforare il 5 per cento. Questo è il frutto avvelenato della folle manovra tutta spesa che hanno varato lo scorso dicembre. Per non aumentare l’Iva e ridurre anzi le tasse, c’è solo una ricetta: azzerare questo Governo e la precedente manovra e ripartire con un Governo di centrodestra che scommette davvero sulla riduzione delle tasse invece che sui provvedimenti di spesa».