Coronavirus, Fontana per la linea dura: “Sospendere anche trasporto pubblico”

Il presidente della Lombardia, Attilio Fontana, al termine di una riunione con i dodici sindaci dei capoluoghi di Regione ha dichiarato: “Non abbiamo ancora fatto delle richieste anche perché avremo un incontro con il Governo oggi pomeriggio”. Secondo Fontana, si dovrebbero “chiudere le attività commerciali” non essenziali e “valutare di sospendere il trasporto pubblico locale perché è sicuramente un mezzo attraverso il quale si diffonde il virus

Coronavirus, Fontana: “Chiudere attività che possono essere sospese”

Per il governatore inoltre occorre “capire se esistono aziende la cui attività possa essere sospesa, individuare quelle che invece sono assolutamente essenziali, gli alimentari, l’energetico, la gestione dei rifiuti, la farmaceutica, sono tutte attività che non possono essere sospese”

Coronavirus, Fontana: “ Distanziamento sociale unico mezzo”

Commentando il numero di contagi in calo nella zona rossa di Codogno, Fontana ha aggiunto: “È la dimostrazione che il distanziamento sociale è l’unico mezzo attraverso il quale noi possiamo bloccare lo sviluppo di questo virus”.

“Stiamo arrivando veramente ai limiti massimi – ha spiegato ancora Fontana -. Stiamo facendo miracoli e abbiamo aperto in poco più di dieci giorni più di 200 letti di rianimazione ma purtroppo le richieste di malati, di persone contagiate, sono maggiori dei numeri che noi riusciamo a realizzare. È chiaro che la situazione sta avvicinandosi a un momento pericoloso. Bisogna fare in modo che entro questa settimana il numero di chi si infetta inizi a ridursi”.