Forza Italia, Baldelli deputato-cantante: lanciato il primo singolo  

di Carlo Roma
Dall’Aula del Parlamento a quella di registrazione. Simone Baldelli, deputato di Forza Italia, non è solo un esponente politico ma anche un appassionato di musica che ora lancia il suo primo brano, ‘Tu sai perché’, con l’idea di proseguire la sua ‘avventura musicale’ dando vita anche ad un album. Quella del singolo è un’operazione che Baldelli vara “per divertimento e con la massima umiltà”, ma che non resterà un fatto isolato. Conversando con l’AdnKronos, il deputato rivela, infatti, che sta “finendo un altro brano. Il progetto è quello di fare un disco vero e proprio. Sono impegnato nella scrittura di altre canzoni”.Il suo singolo di esordio che nella versione spagnola si intitola ‘Ahora lo sé’, è disponibile da oggi su tutti i digital store, accompagnato da un video su Youtube diretto da Andrea Basile che ha lavorato tra l’altro con Tiziano Ferro e Ligabue. La canzone è un pezzo romantico che racconta la storia di un triangolo amoroso. Il testo è stato scritto da Baldelli con Stefano Paviani e con Filadelfo Castro ed è realizzato da Beat Factory Studio. “Questo – racconta Baldelli – è il mio primo brano da cantautore. La sfida, e la cosa divertente, è provare a declinare in chiave pop italiana una musica latina molto romantica, molto melodica”.  

Una scelta, questa, che deriva dal fatto che “noi in fondo siamo un popolo latino e siamo anche un popolo che ama la musica melodica basti vedere la grande tradizione della musica napoletana. C’è, per così dire, un rigo musicale che collega la sensibilità del nostro Paese a quella centro-sudamericana e spagnola”. 

Un’operazione alla quale Baldelli dà vita “per divertimento ovviamente, con la massima umiltà” che dunque verrà seguita da altre iniziative ‘canore’. Il deputato di Forza Italia, infatti, ha già in cantiere di proseguire su questa strada tanto che, rivela, “stiamo lavorando ad un altro brano che è già in cantiere. Il progetto è quello di lavorare su questo filone per farne un vero e proprio progetto musicale”.  

La passione per la musica, per Baldelli, ha origini lontane, sin da quando era ragazzo. “Mi è sempre piaciuto cantare. Ho sempre fatto anche imitazioni e performance teatrali”, dice Baldelli che nel dal 2017 si è esibito, come cantante, insieme alla band ‘Padri di Figlie Femmine’, in una serie di concerti benefici, che, nel corso del tempo, hanno preso la forma di live show musicale, con un repertorio che spazia dalla bossanova al bolero messicano, passando per autori ed interpreti internazionali ed italiani (da Tom Jobim a Luis Miguel, da Fabio Concato a Pino Daniele).  

Il nome della band, che ha in programma un concerto benefico per metà novembre in un teatro romano, non è casuale. I componenti del gruppo “tre ingegneri e un capitano” sono infatti “tutti padri di figlie femmine. C’è uno di noi che ha anche un figlio maschio, ma tutti abbiamo una o più figlie femmine. Dopo alcuni concerti di cover latine mi è venuta l’idea di provare a scrivere musica originale”. 

Tra i giovani cantanti più in voga, Baldelli apprezza Ultimo: “Lo ascolto con molto piacere”, afferma. Quanto infine alla possibilità di ‘esportare’ la sua passione nel mondo della politica costituendo una band parlamentare, Baldelli spiega che un’iniziativa del genere potrebbe nascere “per uno scopo benefico. Diversamente è giusto che ciascuno segua le propria inclinazione”.  

“Nella scorsa legislatura in Parlamento – ricorda Baldelli – sedeva un cantante lirico. Anche in questa legislatura ci sono diversi musicisti. La musica c’è sempre stata in Parlamento e non mi riferisco ai ‘noti pianisti’. Giuseppe Verde fu deputato e senatore”. Non solo impegno politico intenso e passioni musicali per Baldelli che è anche noto per le sue esilaranti imitazioni tra cui quella del premier Conte e del presidente della Camera Roberto Fico. Accetterebbe un invito a ‘Tale e Quale Show’? “Credo che sarebbe molto divertente”, risponde il deputato di Fi.