Forza Italia, Brunetta: «Salvini rischia di fare la fine di Renzi…»

L'ex ministro: «Matteo, stacca la spina, altrimenti il conto non lo pagheranno solo gli italiani, ma anche tu e il centrodestra. Si sta facendo resuscitare la sinistra»

Fi

Renato Brunetta, deputato e responsabile della politica economica di Forza Italia, è stato ospite di Radio Radicale. L’ex ministro ha attaccato il governo gialloverde e in particolare Matteo Salvini, leader della Lega: «L’atteggiamento di Salvini credo sia deleterio per le sorti del nostro Paese. Quella di governo è un’alleanza avventuristica che non può stare in piedi, distruttiva dei conti pubblici e della democrazia parlamentare. Distruttiva per i due contraenti del contratto. Troppo deficit, troppo debito, contro riforme in atto, blocco degli investimenti. Un de profundis per la nostra economia. L’Italia non è più un Paese accettato nella comunità internazionale. Una responsabilità non solo del M5S, ma anche della Lega, che per avere vita più facile, ha preferito questa alleanza a quella con l’intero centrodestra. Folle esperienza di governo. Da scappati di casa e di un M5S come scendiletto. E tutto questo perché? Perché Salvini vuole essere l’uomo solo al comando? Chi rimane da solo, finisce male. Come fu per Renzi. Il popolo italiano non ha voluto un governo Lega-M5S. Matteo rispondi al mandato elettorale che hai ricevuto dagli italiani. Per governare questo Paese. La parola data va rispettata e mantenuta. Salvini stacca la spina, altrimenti il conto non lo pagheranno solo gli italiani, ma anche tu e il centrodestra. Si sta facendo resuscitare la sinistra». 

L’altro attacco
«Con tutto il rispetto che l’amico Salvini si merita, detto senza ironia, alle prossime elezioni europee, un voto alla Lega è un voto per rafforzare il processo di incorporazione dei 5 Stelle e rendere definitiva, sul piano politico e programmatico, l’oscena esperienza dell’attuale Governo del fallimento (no Tav, no infrastrutture, no crescita, no lavoro, sì assistenzialismo, sì giustizialismo, sì statalismo, sì pauperismo, Italia sovranista isolata in Europa e nel mondo). Un voto a Forza Italia è, invece, un voto per tornare anche a livello nazionale a un governo di centrodestra organico e plurale con piena dignità, equilibrio e rispetto di tutte le sue componenti (meno tasse, più investimenti, più lavoro, giustizia giusta, più benessere per tutti, Italia protagonista in Europa e nel mondo). Gli elettori che vogliono continuare a tenersi Conte, Di Maio, Toninelli e Bonafede nelle stanze dei bottoni, votino pure Lega. Quelli che vogliono quanto prima un Governo di centrodestra, votino Forza Italia. Tutto il resto sono chiacchiere e imbrogli», ha scritto in una nota Renato Brunetta.