Forza Italia, corsa alla leadership. Gelmini: «Mi candido alle primarie»

La capogruppo alla Camera annuncia di voler contendere al governatore della Liguria, Toti, la gestione del partito

forza italia
Mariastella Gelmini (foto da Twitter)

Si apre la partita per la leadership in Forza Italia. Così, dopo che il presidente Silvio Berlusconi ha nominato come commissari a tempo del partito Mara Carfagna e Giovanni Toti (con quest’ultimo che ha annunciato di voler competere per il ruolo di capo del partito), la capogruppo del partito alla Camera, Mariastella Gelmini, in un’intervista al Corriere della sera ha annunciato di volersi candidare alle primarie per la leadership. La deputata spiega la sua scelta, ricordando come le proposte dei candidati dovranno essere incentrate a riavvicinare gli elettori al partito: «Il presidente Berlusconi ha inaugurato un nuovo corso e, con un grande gesto di generosità, ha reso contendibile il partito. Però, ora dobbiamo essere all’altezza della sfida lanciata da Berlusconi: il dibattito non deve essere autoreferenziale e incentrato sulla selezione della classe dirigente, ma deve catturare l’attenzione degli elettori».

Le critiche a Toti
Si prospetta, quindi, una competizione accesa con il governatore della Liguria Toti. Nell’intervista la Gelmini lancia anche alcune critiche al collega di partito, parlando di un tempismo sbagliato nell’annunciare la sua candidatura: «È partito con il piede sbagliato. Il board non è ancora stato convocato dal presidente Berlusconi e lui già si è mosso comportandosi da leader dimenticando che è un nominato, come tutti noi. Anche lui è un commissario a tempo e sarebbe surreale se Forza Italia passasse dai nominati di Berlusconi ai nominati da Toti».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

due × 2 =