Forza Italia perde pezzi al Senato. Quagliariello, Romani e Berutti passano al Misto

esodati del commercio

Addio a Forza Italia dei senatori Gaetano Quagliariello, Massimo Berutti e Paolo Romani che annunciano la loro iscrizione al Gruppo misto all’interno del quale nasce la componente unica “Idea e cambiamo”, che mira a collocarsi saldamente nell’area liberale-conservatrice, in raccordo con le altre forze di centrodestra, all’opposizione della maggioranza di governo targata Pd, M5s, Iv e Leu. L’addio a Forza Italia è tecnicamente inevitabile: il passaggio al misto per creare il nuovo soggetto richiede le dimissioni dal gruppo azzurro. Nessuna contrapposizione quindi – viene spiegato da fonti parlamentari vicine ai tre – con il partito di Silvio Berlusconi, ma la necessità di dare spazio alle ‘anime’ liberali che non sentono di avere una collocazione in questo momento. La componente, spiegano in una nota per ufficializzare la novità, è collocata “senza se e senza ma all’opposizione di questo governo, con l’obiettivo di mettere in campo ogni iniziativa per archiviare un esecutivo drammaticamente inadeguato, in raccordo con le altre forze del centrodestra”.