Fumo: Cdc, negli Usa 805 casi malattie polmoni da e-cig, 12 morti  

Negli Usa i casi di malattie dei polmoni causate dall’uso delle sigarette elettroniche sono saliti a 805, confermati e probabili, in 46 Stati. I decessi confermati sono 12. E’ l’ultimo aggiornamento dei Cdc, i Centers for Disease Control statunitensi, pubblicato sul proprio sito. Secondo il report, Il 72% dei casi riguarda maschi e nel 67% si tratta di giovani tra i 18 e i 34 anni. Il 16% di chi ha avuto i sintomi di queste malattie, sulle quali stanno indagando i Cdc e l’Fda, ha meno di 18 anni. “Molti dei pazienti hanno alle spalle una storia di utilizzo di e-cig con Thc”, sottolineano gli esperti che rimarcano come “a oggi non si conoscono le cause specifiche che hanno scatenato queste malattie e non sono state identificate e-cig o prodotti per ‘vaping’ specifici, o sostanze usate nei dispositivi collegate ai casi”. 

Gli esperti suggeriscono di non acquistare i prodotti per il ‘vaping’ “fuori dal mercato ufficiale o di modificare e aggiungere sostanze” di dubbia provenienza.