Massimo Galli lancia l’allarme: “I contagiati sono dieci volte i casi noti e ora usciranno di casa”

“Sappiamo che i positivi sono dieci volte tanto quelli trovati. Ora tutti usciranno di casa, senza avere una diagnosi definita e precisa. E questo potrebbe far aumentare il numero dei contagiati” è l’allarme lanciato per l’inizio di questa fase due dal professor Massimo Galli, direttore di Malattie infettive dell’Ospedale Sacco di Milano. “Non faccio previsioni su cosa potrà succedere in questi giorni. Deve però essere chiara una cosa: non sarà facile riaprire con una epidemia ancora in corso” ha aggiunto Galli a Il Messaggero, sottolineando che “c’è qualcuno che è positivo al tampone dal 28 febbraio, ci sono persone che hanno lunghissimi tempi di eliminazione del virus e  per questo bisogna fare molta attenzione”