Genova, Conte taglia una torta a forma di ponte. Polemica sul web

Il presidente del Consiglio era a Valeggio sul Mincio, in provincia di Verona, per l'naugurazione del nuovo stabilimento produttivo Fincantieri Infrastructure

Sta facendo il giro dei social la foto che ritrae il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, intento a tagliare una torta a forma del ponte che sostituirà il viadotto Morandi, crollato a Genova a metà agosto. Una foto scattata a Valeggio sul Mincio, in provincia di Verona, in occasione dell’inaugurazione del nuovo stabilimento produttivo Fincantieri Infrastructure e del contestuale taglio della prima lamiera del nuovo ponte.

Una torta difficile da mandare giù. Indigesta. “Pesante”, soprattutto per le famiglie delle 43 persone morte in seguito al crollo. Un dolce “amaro” per gli sfollati del capoluogo ligure, ormai da 7 mesi fuori casa.

Un’immagine che ha scatenato moltissime polemiche. In tanti, infatti, la hanno paragonata al momento in cui il ministro delle Infrastrutture, Danilo Toninelli, ospite da Bruno Vespa, a Porta a Porta, sorrise all’obiettivo con in mano il plastico del ponte crollato.

La rabbia social
«Nel mondo che vorrei, si rifarebbe un ponte, in silenzio, e basta. Qui a qualcuno viene in mente di fare una torta e non c’è uno che pensi che lì sotto ci sono 43 vittime. Nessuno che dica “Ma come strac***o vi è venuto in mente?” Non c’è nessuno», ha duramente commentato su twitter Luca Bizzarri del duo comico Luca e Paolo, genovese doc.

E davanti alla rabbia che monta sui social, Repubblica riporta che «dallo staff del presidente del Consiglio si tenta di minimizzare», dichiarando: «Ovviamente quello che si vede riproposto sulla torta non si tratta del ponte Morandi, è invece il ponte nuovo, quello che si sta già ricostruendo e il cui profilo è stato inciso anche sulla prima lamiera dell’impalcato del nuovo viadotto. Sette mesi dopo la tragedia, stiamo parlando di ricostruzione. La torta ce la siamo trovata davanti, dopo la cerimonia del taglio della lamiera, ma il profilo di quel ponte vuole essere solo un segno di rinascita».