Giocatore Nba sbatte al soffitto, sospetta commozione cerebrale 

Sbatte la testa contro il soffitto e rimedia una sospetta commozione cerebrale. Cose che capitano ad un giocatore Nba, soprattutto se -come Tacko Fall- è alto circa 2,29. Il rookie dei Boston Celtics è stato inserito nel cosiddetto ‘concussion protocol’, che prevede test e controlli relativi alle condizioni di un atleta dopo un colpo alla testa. Fall ha spiegato a MassLive che l’infortunio non è avvenuto in campo ma… in bagno. Il 23enne senegalese aveva appena finito di lavarsi le mani, non si è accorto di essere pericolosamente vicino al soffitto e ha sbattuto. Incidenti che possono capitare, solo se si è alti ben oltre 7 piedi.