Governo, Conte: «L’orizzonte è la fine della legislatura»

In un'intervista a La Verità il premier parla del futuro dell'esecutivo e chiede una maggior coesione all'interno della maggioranza

governo

Se qualcuno avesse ancora dubbi sulla durata di questo governo, a scioglierli ci ha pensato il premier, Giuseppe Conte, che sull’argomento è sicuro: «L’orizzonte di questo esecutivo – spiega in un’intervista al quotidiano La Verità – è la fine della legislatura. E fino ad allora lavoreremo incessantemente per migliorare la vita degli italiani. Non sarà facile nell’immediato. Ma ce la metteremo tutta».

Ritrovare l’unità
Conte non nega le difficoltà che sta affrontando l’esecutivo e ammette la necessità di ritrovare coesione tra le varie anime che compongono la maggioranza: «Dobbiamo sicuramente affinare lo spirito di squadra e per questo chiederò uno sforzo aggiuntivo a tutti i componenti della coalizione governativa. Non è accettabile che i risultati che stiamo conseguendo possano essere offuscati da singoli smarcamenti o specifiche rivendicazioni».

Delega ai Servizi
Poi, il presidente del Consiglio affronta il tema della delega ai Servizi che ha deciso di mantenere: «Nè prima nè adesso è stata mai posta in discussione la delega sui Servizi segreti. Evidentemente le forze politiche che hanno sostenuto il precedente esecutivo e che ora stanno sostenendo l’attuale mi hanno riconosciuto una funzione di garanzia nell’esplicare il delicato compito di sovrintendere al comparto di intelligence».

L’amicizia con Trump
Infine, rivela come è nato l’apprezzamento nei suoi confronti da parte del presidente Usa, Donald Trump: «Sin dal G7 del Canada è scattata una simpatia personale con il Presidente Trump e questa amicizia e questo rapporto personale si sono sempre mantenuti nel tempo, nel corso dei vari incontri internazionali».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

cinque × cinque =