Governo: gli italiani si fidano di Conte, ma il primo partito è sempre la Lega

E' quanto emerge da un sondaggio realizzato da Ixè per il programma Cartabianca su Rai Tre. Inoltre, ecco qual è il parere dei cittadini su quota 100 e sulla pressione fiscale della prossima manovra

I contenuti della manovra economica varata dal governo, la popolarità dei leader politici e le intenzioni di voto degli italiani: sono questi gli aspetti principali su cui si è concentrato l’ultimo sondaggio Ixè, realizzato per Carta Bianca, su dati tratti dall’Osservatorio Politico Nazionale.

Nel complesso risulta come l’entusiasmo dei cittadini verso la prossima legge di bilancio sia piuttosto timido (37 per cento), con il 34 per cento che la giudica abbastanza positivamente e solo il 3 per cento molto positivamente, contro il 49 per cento dei giudizi negativi e il 14 per cento degli indecisi.

governo
Dati dell’Osservatorio Politico Nazionale, Ixè per Cartabianca

Tasse e pensioni
In particolare, gli italiani reputano che la manovra abbia lasciato pressoché stabile la pressione fiscale (40 per cento). Chi crede che il prossimo anno pagheremo più tasse è il 34 per cento, mentre per il 10 per cento ci sarà una diminuzione della pressione fiscale.

governo
Dati dell’Osservatorio Politico Nazionale, Ixè per Cartabianca

Per quanto riguarda le pensioni, nello specifico la cosiddetta Quota 100, introdotta con l’ultima legge di bilancio, il 58 per cento ritiene che il provvedimento debba essere confermato, contro il 23 per cento che propende per la sua abolizione. Analizzando il voto in base alle preferenze elettorali, sono i 5 Stelle a volere maggiormente che la misura rimanga anche per il prossimo anno (78 per cento a favore, 13 per cento contrari), mentre tra gli elettori del Pd prevalgono quelli che vorrebbero un’abolizione o quantomeno una modifica (47 per cento contrari, 36 per cento a favore).

governo
Dati dell’Osservatorio Politico Nazionale, Ixè per Cartabianca

Intenzioni di voto
Secondo le rilevazioni dell’Osservatorio, la Lega è stabilmente il primo partito con il 30,5 per cento delle preferenze. Il secondo partito è il MoVimento 5 Stelle (20,8 per cento) che sopravanza di poco il Partito democratico (19,8 per cento) in discesa anche per via della perdita di consensi dovuti alla nascita del nuovo partito di Matteo Renzi, Italia Viva (al 3,5 per cento delle preferenze). Nel centrodestra, invece, continua a crescere Fratelli d’Italia, all’8,7 per cento, e si allontana di quasi un punto da Forza Italia all’8,1 per cento.

governo
Dati dell’Osservatorio Politico Nazionale, Ixè per Cartabianca

Leader politici
Se la Lega rimane il primo partito, non è lo stesso per il suo leader. Infatti, nella classifica di gradimento degli italiani, Matteo Salvini riscuote il 34 per cento della fiducia dei cittadini che scelgono di premiare il presidente del consiglio, Giuseppe Conte (43 per cento). Inoltre, Salvini deve guardarsi anche dal crescere dei consensi verso uno dei suoi alleati, la presidente di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni (31 per cento). Per quanto riguarda i due leader dei principali partiti di governo, Pd e M5S, Nicola Zingaretti e Luigi Di Maio, sono entrambi al 25 per cento, seguiti da Silvio Berlusconi (21 per cento) e, staccato, Matteo Renzi (12 per cento).

governo
Dati dell’Osservatorio Politico Nazionale, Ixè per Cartabianca