Governo, M5S pubblica un articolo in cui difende il voto su Rousseau

In un post sul Blog delle stelle, il MoVimento smentisce una serie di notizie relative alla piattaforma, dalla sua proprietà a chi voterà sull'accordo con il Pd

governo

Alla fine il voto sulla piattaforma Rousseau ci sarà. Il giorno scelto, in cui gli iscritti decideranno se dare il loro assenso o meno al governo tra Partito democratico e MoVimento 5 Stelle, sarà martedì 3 settembre dalle 9 alle 18. Il quesito su cui gli iscritti dovranno esprimere il proprio parere sarà: «Sei d’accordo che il MoVimento 5 Stelle faccia partire un Governo, insieme al Partito Democratico, presieduto da Giuseppe Conte?». Inoltre, con un post sul Blog delle stelle dal titolo “La verità sul voto su Rousseau. Le 10 fake news a cui non credere”, il MoVimento ha voluto chiarire con un elenco di 10 punti quelle che, a loro parere sono una serie di false notizie riguardanti la piattaforma e il suo funzionamento.

I punti pro Rousseau
Oltre alle argomentazioni su chi gestisce la piattaforma, i suoi finanziamenti e le risposte alle polemiche sulla questione privacy, nell’articolo si vuole precisare come non sia vera la notizia di migliaia di nuove iscrizioni per truccare il voto: «Per poter votare su Rousseau è necessario essere iscritti alla piattaforma da almeno sei mesi – si legge – Questo rende impossibile che iscrizioni di massa all’ultimo minuto possano influenzare una votazione. Inoltre, questa finestra temporale così lunga consente di effettuare controlli e verifiche accurate sulle richieste di iscrizioni presentate ed è attivo un sistema di segnalazioni quotidiano attraverso il quale gli iscritti stessi possono inviare comunicazioni in merito».
Infine, si ricorda come «gli aventi diritto al voto su Rousseau sono ad oggi 115.372». Insomma, sono poco più di 100mila persone a decidere, con un voto online, la nascita o meno del governo di un Paese come l’Italia che conta più di 60 milioni di abitanti (di cui poco più di 51 milioni gli aventi diritto al voto). E questa non è una fake news.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here