Governo, per gli italiani andrebbe data più attenzione alle famiglie

Secondo un sondaggio dell'Swg, per i cittadini i partiti politici non considerano adeguatamente il problema del basso potere d'acquisto

governo

Procede spedito l’insediamento del nuovo governo. Dopo il giuramento dei nuovi ministri al palazzo del Quirinale, la prossima settimana l’esecutivo si ritroverà in parlamento per chiedere la fiducia alle Camere. A quel punto si inizierà a lavorare: sul tavolo tanti punti a cominciare dall’aumento dell’Iva che deve essere evitato a tutti i costi. L’alternativa sarebbe, spiegano gli esperti, un irrimediabile contraccolpo dei consumi. La mancata sterilizzazione delle clausole di salvaguardia, infatti, comporterebbe un aumento di spesa per gli italiani, in media, di circa 538 euro annui.

Problematica molto trascurata
Una cifra che inciderebbe fortemente sul potere d’acquisto delle famiglie, con svantaggi maggiori per quelle più numerose. Quanto, secondo gli italiani, il problema del basso potere d’acquisto delle famiglie fa parte delle priorità della politica? Come si evince dai risultati di un sondaggio realizzato dall’Istituto Swg, il 77 per cento degli intervistati ritiene che la problematica sia molto trascurata dalle forze politiche. Il 10 per cento pensa che la tematica sia poco presente, mentre soltanto il 13 per cento ritiene che al problema venga data la giusta attenzione.

governo
(Fonte: https://www.swg.it/politicapp)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

cinque × 1 =