Governo, Renzi critica il M5S: «Di Maio è attaccato alla poltrona»

L’ex segretario del Pd: «Ci sono due alternative: o spaccano tutto e vanno a elezioni o accettano agenda Salvini»

pd

«Il Movimento 5 Stelle ha perso 15 punti e questo dimostra che M5S è a rimorchio. Ci sono due alternative: o spaccano tutto e vanno a elezioni o accettano agenda Salvini». Parola di Matteo Renzi in diretta Facebook. L’ex segretario del Pd ha messo il focus sulla possibile crisi di governo post europee, post ribaltone di preferenze tra Lega e M5S, gli alleati che formano la maggioranza.     

Due strade
«O i 5 stelle tirano fuori coraggio e dicono “basta si va a votare perché non ci va più di stare con Salvini” e questo vuol dire che un numero consistente parlamentari grillini che domani presenta domanda per il reddito di cittadinanza… oppure restano attaccati alla poltrona e vanno avanti facendo buon viso a cattivo gioco. Non ho idea di quello che faranno ma direi che è più facile che Di Maio non molli la poltrona, sono i grandi sconfitti ma sono abbarbicati alle poltrone», è il pensiero di Matteo Renzi.