Governo, Rossi: «Con Di Maio e Salvini non si va avanti»

«Se Zingaretti si guarda intorno e si fa coraggio, sono sicuro che troverà il modo di comporre un governo ombra di grande qualità, scrive su facebook il governatore della Toscana», Enrico Rossi

Enrico Rossi

«L’economia arretra. Si ricomincia a parlare di tagli alla spesa. Ci aspetta una manovra economica terribile. Alle porte di casa, in Libia, si rischia un incendio. Ma Di Maio e Salvini litigano come cane e gatto, al sono scopo di acchiappare i voti. Così non si può andare avanti». Ad affermarlo è il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, in un post pubblicato sul suo profilo Facebook.

«La sinistra – continua Rossi – deve prendere in mano la situazione e presentare le sue proposte: investimenti, spesa sociale, lotta all’evasione, patrimoniale sulle grandi ricchezze. In politica estera guardare all’Europa e chiamarla alle sue responsabilità. L’idea del governo ombra, con personalità autorevoli, competenti e serie, può essere una prima efficace iniziativa». Secondo il governatore della Toscana, «può servire ispirarsi all’esperienza del primo Ulivo, alla forza di Prodi e degli uomini e delle donne del suo governo in quegli anni. Se Zingaretti si guarda intorno e si fa coraggio, sono sicuro che troverà il modo di comporre un governo ombra di grande qualità. Allora chissà che gli italiani non tornino a sperare e a riservarci grandi sorprese nell’urna».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

3 + sette =