Governo, Salvini: «Preferisco passare per ingenuo che per ladro»

Il leader della Lega: «Ho fatto il ministro per un anno con risultati e numeri evidenti. Per me la politica è incontro, chi si chiude negli uffici non fa il bene dei cittadini»

governo

Archiviata la manifestazione di Pontida (non senza polemiche), Matteo Salvini è tornato a parlare in televisione, come ospite di Mattino Cinque su Canale 5. Il leader della Lega ha continuato a criticare il governo giallorosso: «Cercheremo di fare in modo che questo governo abusivo e irrispettoso duri il meno possibile. Gli italiani prima o poi voteranno. Pd e M5S si sono messi insieme per non andare a votare e per far fuori Salvini ma non possono scappare all’infinito. E io dico: godetevi la poltrona perchè quando gli italiani voteranno vi manderanno a casa». Ancora: «Preferisco passare per ingenuo che per ladro. Facevamo di giorno e i 5Stelle smontavano di notte. Io sono un romantico, credo ancora che “La sovranità appartiene al popolo”. Ho fatto il ministro per un anno con risultati e numeri evidenti. Per me la politica è incontro, chi si chiude negli uffici non fa il bene dei cittadini».

Sull’aggressione al giornalista
A Pontida un giornalista è stato aggredito mentre svolgeva il suo lavoro. «Non bisogna mai essere acidi. Anche perché la vita è così breve e bella per prendersela con qualcuno… Repubblica è un giornale che quotidianamente mi insulta, mi minaccia, mi diffama. Io però agli avversari rispondo con un sorriso, con dolcezza e poi con il voto degli italiani, che alla fine sono molto più intelligenti di quanto un giornalista spocchioso e arrogante di sinistra li faccia», è il pensiero di Matteo Salvini.

Verso il 19 ottobre
La manifestazione anti-governo si avvicina. Così Salvini: «Mi sono visto e sentito con Berlusconi e Meloni, e anzi l’appuntamento è per il 19 ottobre a San Giorvanni, ed è aperto a tutti gli italiani, non soloai partiti, a tutti coloro che non si sentono rappresentati da Renzi, Grillo e Di Maio».

Gentiloni in Ue
«E’ esponente di un partito che ha perso tutte le elezioni degli ultimi 2 anni. E gli italiani che volevano un cambiamento? Si ritrovano il vecchio presidente del Pd». 

Migranti
«Solo sabato 250 sbarchi. L’Europa si prende solo chi scappa dalla guerra, gli altri se li deve tenere l’Italia, e sono l’80 per cento. È un problema, anche perché poi ci ritroviamo i bivacchi nelle stazioni italiane. Spero non vogliano tornare a due anni fa», chiude il leader della Lega. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

14 + 9 =