Governo, Zingaretti: «La crisi politica c’è già da giorni»

Il segretario del Partito democratico chiede al presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, di fare chiarezza sulle tante opinioni espresse dall'esecutivo

governo

La richiesta del segretario del Pd, Nicola Zingaretti, al premier Giuseppe Conte è chiara: «Almeno che dica la verità – chiede il segretario dem, intervenendo a Rtl 102.5, riferendosi al discorso che il presidente del Consiglio terrà nel tardo pomeriggio – perché anche l’ultima settimana è stata caratterizzata da cento opinioni diverse che hanno creato molto fumo, che poi è il motivo principale dello scetticismo nei confronti di questo governo, cioè che parla molto ma nasconde la tragica verità di un anno di bilancio di governo».

Futuro dell’esecutivo
Alla domanda se si immagina una crisi di governo a breve, Zingaretti risponde: «Questo dipende esattamente della conferenza di oggi, in realtà il tema è se ci sarà una crisi parlamentare, ma la crisi politica già c’è da giorni. Ricordo decine di interviste di esponenti del governo che facevano dichiarazioni abbastanza serie, come Tria, che poi venivano smentite dopo tre ore da altri esponenti dal governo. Purtroppo l’Italia già da tempo ha una maggioranza parlamentare che non produce atti e non produce una politica».

Problema spread
Inoltre, Zingaretti aggiunge: «Ricordo che una settimana prima del voto il governo quasi non è riuscito a riunirsi in una stessa stanza tante erano le differenze tra due decreti, quello sulla famiglia e quello sulla sicurezza, cioè due temi molto importanti, sui quali credo non ci sia nessuna possibilità di dialogo. Tremo a vedere lo spread di oggi, calcolando che noi abbiamo già bruciato 17 miliardi di euro in un anno dagli effetti del costo del debito che aumenta sempre di più e gli interessi che dovremo pagare».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here