Green economy, per gli italiani una risorsa per il futuro che dà lavoro

Lo rivela un'indagine dell'Istituto Swg, ma secondo Assoambiente per raggiungere gli obiettivi della Circular economy del 2035 saranno necessari 10 miliardi di euro

Per poter raggiungere gli obiettivi della circular economy (sistema economico in grado di rigenerarsi garantendo la sua ecosostenibilità) saranno necessari 10 miliardi di euro in 15 anni per poter realizzare impianti di riciclo, recupero e smaltimento. È questo il dato riportato nel rapporto “Per una Strategia Nazionale dei rifiuti” presentato da Fise Assoambiente (Associazione delle imprese di igiene urbana, riciclo, recupero e smaltimento di rifiuti urbani e speciali ed attività di bonifica). Secondo lo studio per raggiungere gli obiettivi europei dell’economia circolare (65 per cento di riciclo effettivo e 10 per cento in discarica al 2035 per i rifiuti urbani) andranno adottati alcuni accorgimenti come aumentare la raccolta differenziata fino all’80 per cento e la capacità di riciclo andando a limitare il tasso di conferimento in discarica e innalzando al 25 per cento la percentuale di valorizzazione energetica dei rifiuti al fine di chiudere il ciclo.

La situazione italiana
Nel rapporto l’associazione ricorda come in Italia ogni anno vengono prodotti 135 milioni di tonnellate di rifiuti speciali e 30 milioni di rifiuti urbani. Di questi, rispettivamente, vengono riciclati il 65 per cento, pari a 92 milioni di tonnellate, e il 47 per cento, pari a 15 milioni di tonnellate. Per raggiungere gli obiettivi del 2035 il nostro Paese dovrebbe seguire percorsi ben definiti: limitare l’import/export dei rifiuti da e per l’Italia dotandosi di un sistema di impianti adeguato al proprio fabbisogno; bloccare il cosiddetto “turismo dei rifiuti” all’interno dei confini nazionali e riconsiderare la gestione delle discariche, facendo riferimento solo a impianti moderni e sostenibili.

La “green way” condivisa dagli italiani
Il tema della green economy e l’importanza di tutelare l’ambiente sono stati anche al centro di un sondaggio realizzato dall’Istituto Swg. Agli intervistati è stato chiesto quanto fossero d’accordo con una serie di affermazioni riguardanti la green economy. Il 75 per cento ha affermato di essere pronto a psendere di più se questo serve a tutelare l’ambiente. Per il 73 per cento, inoltre, la green economy va considerata come una risorsa per il futuro. Infine, il 64 per cento si è detto convinto che la green economy contribuirebbe ad aumentare le possibilità di lavoro nel nostro Paese.

green economy
(Fonte: https://www.swg.it/politicapp)