Hong Kong nel caos 

Tensione altissima a Hong Kong. Dopo giorni in cui i dimostranti hanno occupato il PolyU, violenti scontri si sono verificati nella notte. Centinaia di manifestanti hanno cercato di respingere l’avanzamento della polizia la quale aveva avvertito che avrebbe potuto usare munizioni vere se non avessero smesso di attaccarli dopo aver messo in campo gas lacrimogeni e cannoni ad acqua. 

I manifestanti dal canto loro hanno lanciato bombe molotov, mattoni e altre armi improvvisate e appiccato infine un incendio all’entrata principale per fermare gli agenti intenzionati a entrare nel campus universitario si legge sulla Bbc.  

La polizia è diventata un bersaglio per manifestanti radicali, che li accusano di forza eccessiva. Ieri un agente è stato ferito alla gamba con una freccia.