Il deputato che annuncia alla Camera: violerà il divieto di spostamento a Natale

Un’autodenuncia prima di commettere l’illecito. Poco dopo l’intervento a Montecitorio di Giuseppe Conte con le comunicazioni sul prossimo Consiglio Europeo, ha preso la parola il deputato del Gruppo Misto Renzo Tondo che ha annunciato ai colleghi parlamentari che a Natale violerà le restrizione del governo e andrà a festeggiare in compagnia del figlio. «Oggi voglio fare un atto di auto-denuncia. Voglio dire questo, voglio capire davvero se c’è la volontà di riformare alcune decisioni strane che avete preso per Natale e Capodanno – ha esordito Renzo Tondo parlando dal suo scranno a Montecitorio -. Io il giorno di Natale desidero andare a pranzo da mio figlio, che abita a quattro chilometri di distanza da casa mia, in un altro comune. Ci andrò sperando che prima cambiate decisione. Sennò è un atto di denuncia».