Il Resto del Carlino, Mihajlovic: ‘Salvini è un combattente, fidatevi di lui: l’Italia dal 1992 la vedo peggiorata’

Si avvicina l’appuntamento con le elezioni regionali in Emilia Romagna. Si vota il 26 gennaio ed al fianco del centrodestra si schiera un personaggio del calcio. Non uno qualsiasi, Sinisa Mihajlovic. Uno che oggi è l’allenatore del Bologna, ma che soprattutto sta dando una straordinaria dimostrazione di forza lottando come un leone contro la leucemia. Il tecnico serbo, ormai italiano d’adozione, ha avuto modo di fare un vero e proprio endorsemnent verso la Lega e Matteeo Salvini.

“Mi piace la grinta di Salvini – ha detto in un’intervista a Il Resto del Carlino – e ritengo ottima la scelta di una donna come Lucia Borgonzoni“.

Parole che fanno rumore alla vigilia delle elezioni regionali. Il suo sostegno verso il leghista sembra incondizionato.. “E’ -ha rivelato – un mio amico, ci conosciamo da tanti anni. E’ un combattente”.
“E’ uno tosto, fa – ha proseguito – quello che fanno i grandi nel calcio, se promette mantiene. I grandi uomini fanno questo. Fidatevi e vedrete quello che fa”.

Mihajlovic parla da italiano

“Cambiare – ha proseguito –  tanto per cambiare non serve. L’Italia è il mio paese dal 1992. Da allora trovo l’Italia peggiorata, bisogna avere idee e forza di migliorare”.ù

E sulla possibilità che venga processato per la Gregoretti ha ricordato un altro caso della politica:”Berlusconi quanti processi ha avuto? È normale che quando provi a cambiare diverse cose e magari usi metodi forti, qualcuno possa chiedere una valutazione del tuo operato”.