Coronavirus, Capua: “Misure stanno funzionando. Fare tamponi a medici e sanitari”

Per la virologa Ilaria Capua, intervistata sul Corriere della sera i dati diffusi dalla protezione civile relativamente agli ultimi due giorni e al contagio, sono “una buona notizia”.

Per la direttrice dell’One Health Center of Excellence dell’Università della Florida

“significa che le misure di contenimento in Italia stanno funzionando”. Ora, ha spiegato ancora la studiosa che si trova negli Stati Uniti è “fondamentale fare il tampone ai sanitari”. Ma per quanto riguarda la possibilità di utilizzare le nuove tecnologie esprime “qualche perplessità”.

L’emergenza sanitaria da cui è stata travolta l’Italia obbliga adesso di “proteggere soprattutto le persone fragili. Gli immunodepressi perché magari hanno un tumore. Chi soffre di malattie croniche come cardiopatie o diabete. Occorre entrare nell’ordine di idee che tutti, ma soprattutto queste persone, per un ‘certo numero di mesi’ dovranno proteggersi. Probabilmente il contagio non si fermerà anche se rallenterà”.

Pensare anche alla salute mentale degli italiani

“Farsi carico di queste persone che non sempre sono anziani, al di fuori della società produttiva. Sono persone che hanno ancora la loro vita lavorativa – dice ancora Ilaria Capua -. Per molti questa epidemia rappresenta uno stravolgimento della loro vita” conclude la studiosa pensando anche alle migliaia di italiani che subiranno anche problematiche mentali dopo questo durissimo periodo.