Immigrazione, Carlo Calenda: “Abbiamo già migranti irregolari, non possiamo permettercene altri”

Carlo Calenda suona la sveglia al governo: “Non possiamo permetterci che arrivino ondate di migranti irregolari perché abbiamo già molti migranti irregolari. Su questo la sinistra è molto ipocrita perché fa l’accordo con la guardia costiera libica, perché va fatto, e dall’altro lato fa finta che quell’accordo è sbagliato. Va fatto perché non possiamo permetterci che arrivino centoventimila migranti e, inoltre, se noi non facciamo quell’accordo e non diciamo che quella rotta è chiusa, in Libia, dove vengono trattati peggio che come schiavi, arriverà tantissima gente”. Il leader di Azione a Sky Tg24 – che sta realizzando un ciclo di interviste ai leaader politici italiani – ha ribadito che “dobbiamo chiudere la rotta, fare un processo di immigrazione legale, per chi ha i requisiti, per chi può trovare un lavoro e per chi è scolarizzato, e gestire i seicentomila irregolari che ci sono”.Calenda ribadisce che stiamo assistendo a un governo “molto pericolante, ma che riesce a stare in piedi con questa retorica dell’emergenza, che ovviamente non c’è in questo momento ma che gli permette di non far vedere questo ai cittadini”. In sostanza per l’ex piddino siamo davanti a “un grande show che va avanti da molto tempo e che parte dall’approvazione del Recovery Fund presentato come se avessimo vinto la lotteria di Capodanno”.