Imprese: oltre 80 start up e innovative incontrano investitori a Milano  

Dal sistema di ispezione a raggi X che realizza in tempo reale il controllo di qualità sugli alimenti identificando corpi estranei, contaminanti o difetti nella produzione, alla tecnologia di riduzione dell’inquinamento atmosferico senza filtro, a base d’acqua, a basso consumo energetico e a zero rifiuti per purificare e controllare la qualità dell’aria in ambito urbano, industriale, in luoghi di lavoro, commerciali, e domestici. E ancora il software in ambito Internet of Things che converte i dispositivi in flussi di dati condivisibili che poi una piattaforma basata su blockchain permette a chi ne è proprietario di consentirne o negarne l’accesso. Sono queste solo alcune delle tecnologie di frontiera proposte dalle imprese presenti oggi a Milano, 80, all’evento presso Palazzo Lombardia ‘Startup e imprese innovative incontrano gli investitori’ organizzato da Regione Lombardia – Dg Ricerca, Innovazione, Università, Export e Internazionalizzazione e Finlombarda in collaborazione con la rete della Commissione europea di supporto alle piccole e medie imprese Enterprise Europe Network (Een).  

Al centro dell’iniziativa, cofinanziata dalla Ue, l’incontro tra imprese innovative – oltre 80 le aziende presenti, di cui 70 startup – e un qualificato numero di 25 investitori italiani e stranieri, tra cui figurano Fondo Italiano d’Investimento Sgr, Invitalia Ventures Sgr, P101, Sofinnova Partners, Value Italy Sgr. L’evento rappresenta la fase conclusiva di un percorso di accompagnamento alle imprese articolato in diversi momenti formativi, alcuni offerti dal programma nazionale di EEN dedicato alle ‘Scaleup’, che hanno riguardato tra l’altro la gestione dell’innovazione, i rapporti con grandi investitori e non ultimo la preparazione di un pitch di successo che consenta in pochi minuti di essere esaustivi e persuasivi.  

L’iniziativa biennale di Business to Investors, giunta alla seconda edizione, si rivolge in particolare a Pmi e startup innovative che presentano significative prospettive di crescita nei mercati internazionali (Scale-up); in particolare sono state coinvolte prioritariamente le imprese che hanno ottenuto dalla Commissione europea il riconoscimento di eccellenza, Seal of Excellence, per un progetto presentato nell’ambito del programma ‘Strumento per le Pmi’ di Horizon 2020. L’obiettivo dell’evento è supportare il percorso di crescita delle imprese, agevolando l’accesso al capitale di rischio e di debito per finanziare investimenti in innovazione ed internazionalizzazione.  

(Fonte: Adnkronos)