Infuria il vento  

Il weekend dell’Immacolata sarà caratterizzato dall’arrivo di una perturbazione dal Nord Europa che sarà accompagnata e alimentata da forti venti di Maestrale. Il team del sito www.iLMeteo.it comunica che da sabato il Maestrale farà il suo ingresso via via più impetuoso sulla Sardegna e via via più intenso sul mar Tirreno. Il mar di Sardegna comincerà a diventare agitato, come quello del basso Tirreno in serata.  

Domenica sarà la giornata più ventosa del fine settimana; il Maestrale e poi il Ponente soffieranno sempre più forti e con raffiche fin oltre i 100 km/h in mare aperto, mari molto agitati e mareggiate forti sulle coste della Sardegna occidentale, della Campania, della Calabria tirrenica, del Lazio, della Sicilia, ma anche delle regioni adriatiche centrali. Le onde potranno raggiungere anche i 6-7 metri di altezza. 

Antonio Sanò, direttore e fondatore del sito www.iLMeteo.it, avverte che dopo il passaggio burrascoso dell’Immacolata il tempo subirà un nuovo cambiamento, infatti da lunedì i venti si faranno via via più freddi e provenienti addirittura dal circolo polare artico. Crollo termico di 10°C atteso per martedì quando le gelate saranno diffuse su tutto il Nord e le temperature massime a stento saliranno sopra i 7°C al Nord e i 10°C al Centro-Sud. 

(Fonte: Adnkronos)