Inps, arrivate 1,66 milioni di domande. Ministro Boccia: “Tutti avranno ciò che gli spetta”

reddito

Sono 1,66 milioni le richieste di indennità di 600 euro arrivate entro le 16 all’Inps dai lavoratori autonomi. Lo dichiara l’Inps in un comunicato spiegando che  sono arrivate 1.996.670 domande per 4.448.630 beneficiari, comprese le domande di cassa integrazione, assegno ordinario, congedo parentale e bonus baby sitter.

Come verranno distribuite le somme?

Non c’è un ordine cronologico per l’accettazione delle domande di indennità per i lavoratori autonomi”. L’ha dichiarato il presidente dell’Inps, Pasquale Tridico in una intervista a Skytg24 sottolineando che tutti gli aventi diritto al bonus di 600 euro lo avranno. “C’è un limite di spesa previsto dalla legge ma – ha assicurato – laddove dovessero esaurirsi i fondi il Governo ha garantito che saranno rifinanziati”.

NOTA INPS

Sono quasi due milioni (1.996.670), per circa 4,44 milioni di lavoratori, le domande arrivate all’Inps per le misure del decreto Cura Italia sull’emergenza Covid. Lo si legge in una nota dell’Inps. Come già scritto sopra, sono 1,66 milioni le richieste di indennità di 600 euro dai lavoratori autonomi mentre per la cassa integrazione ordinaria sono arrivate 86.140 domande per 1.661.200 beneficiari (1.337.700 pagamenti a conguaglio e 323.500 pagamenti diretti). Sono arrivate inoltre 54.000 domande di assegno ordinario per 931.700 beneficiari, 181.683 di congedo parentale e 14.047 di bonus baby sitting.

MINISTRO BOCCIA

“Mi dispiace molto, ha collassato il sistema Inps, le cause le stanno verificando. Mi metto nei panni di chi ha passato una giornata davanti al computer, chiederemo conto a chi ha causato questo disservizio, ma tutti avranno ciò che gli spetta. E non c’è niente di cui vergognarsi nel chiedere gli aiuti, dovremo vergognarci noi se non troveremo strumenti per aiutare tutti”. Così il ministro per gli Affari regionali Francesco Boccia a L’Aria che Tira su La7 rispondendo a una imprenditrice sul ‘crash’ del sito dell’Istituto di previdenza.