Inps, partita aperta per il dopo Boeri. Ora spunta l’ipotesi Tridico

E intanto il vicepremier Salvini apre al taglio delle pensioni d'oro non coperte da contributi

reddito

Per la presidenza dell’Inps spunta la candidatura di Pasquale Tridico. Già nella squadra dei ministri presentata da Luigi Di Maio alla vigilia delle elezioni per la casella del Welfare. Tridico a quanto apprende l’Adnkronos, sarebbe l’uomo su cui sembra intenzionato a puntare il titolare del Lavoro per la casella che sarà lasciata libera da Tito Boeri nel prossimo febbraio.

Pasquale Tridico
Pasquale Tridico

Quella dell’Inps è una delle poltrone più ambite del sottogoverno a cui guarda anche la Lega che alla guida vedrebbe bene Alberto Brambilla, vicino a Matteo Salvini e autore dello studio sulle pensioni d’oro che ha scatenato la polemica di questi giorni. Tridico è un economista dell’Università di Roma Tre, ed è docente di Economia del lavoro e Politica economica. Ha partecipato spesso a eventi e convegni del MoVimento 5 Stelle ed è tra i consulenti di Di Maio.

E, intanto, sulle pensioni d’oro, il vicepremier Matteo Salvini, ha dichiarato: «Le mega pensioni non coperte da contributi non hanno senso di esistere. Sono contento di questi mesi di lavoro e ci prepariamo ad una manovra economica che darà le prime risposte, non promettiamo miracoli, ma i primi segnali di cambiamento per l’economia».

 

(Fonte: AdnKronos/Labitalia)

Annunci

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

2 + 2 =